Aggiornato al 26 Maggio 2024

Gennaio di passione per la rete idrica di Vco e Novarese

Oltre mille interventi da parte dei tecnici di Acqua Novara.Vco nelle scorse settimane a causa delle basse temperature e gelate notturne che hanno causato “problemi di approvvigionamento idrico in molte abitazioni a causa di rotture o congelamento di contatori e derivazioni (anche a quote di posa sotterranea di 70/80 cm!) e alla riduzione della risorsa idrica dovuta al calo fisiologico delle portate delle sorgenti”.

L’emergenza ha riguardato 32 dei 49 Comuni gestiti dal servizio reti nord (Vco) e 10 delle reti coordinate dalla Sede di Borgomanero.

Le maggiori criticità si sono rilevate a Baveno, Gravellona Toce, Macugnaga, Omegna, Ornavasso, Pieve Vergonte e Verbania.

Tra le attività svolte: ypass ‘volanti’ per ripristino erogazione; alimentazione con autobotte di serbatoi in Ossola; fornitura con cisternette trasportate a vuoto e riempite, di volta in volta, sul posto per 4 utenze nelle frazioni Quarazza e Motta in Comune di Macugnaga, isolate a causa del congelamento della condotta di distribuzione e anche forniture di sacchetti d’acqua potabile da 5 litri in diverse situazioni difficili.

Le squadre sono state impegnate anche per verificare i contatori di seconde abitazioni o di immobili disabitati il cui eventuale danneggiamento e conseguente dispersione della risorsa idrica, avrebbe creato ulteriori problemi all’approvvigionamento idrico.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

presentazione-iniziativa-spalloni-per-sito