Aggiornato al 23 Maggio 2024

Solo rifugiati “certificati” nella Bassa Ossola

E’ stato firmato stamani a palazzo Pretorio di Vogogna dai sindaci di Vogogna, Ornavasso, Pieve Vergone e Premosello Chiovenda il protocollo d’intesa che vedrà chiudere il centro di accoglienza di Vogogna che attulamente ospita 24 richiedenti asilo e la contestuale apertura di uno Sprar da 28 posti (il passaggio dovrebbe avvenire verso giugno).
La differenza? Nello Sprar sono ospiti solo coloro che sono stati riconosciuti degni di protezione internazionale, la gestione viene decisa dai Comuni e la Prefettura nei 4 Comuni non invierà profughi. Un accordo unico nel Vco che potrà vedere finanziati progetti d’integrazione e che potrebbe essere il primo segnale politico per la gestione anche di altri servizi in modo associato nella Bassa Ossola.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

elisa-longo-borghini-per-sito