Aggiornato al 27 Maggio 2024

“Serve spirito di collaborazione dai cittadini”, i frontalieri potranno spostarsi in Svizzera per lavoro

Si è tenuta questo pomeriggio, nella sede della Provincia del Verbano Cusio Ossola, una riunione operativa convocata dal prefetto alla presenza del presidente della Provincia, dei sindaci di Verbania, Domodossola e Omegna e del direttore generale Asl.
Alla riunione hanno partecipato anche il questore e i comandanti provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco. 
Oggetto dell’incontro era l’esame congiunto delle recenti disposizioni contenute nel Decreto del presidente del consiglio dei Ministri in data 8 marzo 2020 recante all’artico 1 “Misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia”. Durante la riunione sono state congiuntamente esaminate le diverse disposizioni previste dal citato provvedimento, condividendo le prime indicazioni operative esecutive dei precetti stabiliti. 
Si è verificato che sono permessi gli spostamenti per comprovate esigenze lavorative anche verso la Confederazione Elvetica. E’ stata altresì condivisa l’opportunità di un richiamo al senso di responsabilità dei cittadini al fine del rispetto delle prescrizioni in uno spirito di collaborazione comunitaria. Quanto sopra nel quadro di una rinnovata intensa collaborazione interistituzionale tra gli organismi coinvolti nella gestione della situazione.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

croce-rossa-giornata-mondiale