Aggiornato al 14 Giugno 2024

Un minorenne fermato a Verbania con addosso 65 grammi di cocaina

Sono stati gli uomini della Sezione antidroga della Squadra Mobile della questura di Verbania, la sera di lunedì 15 febbraio, ad arrestare un cittadino marocchino, classe 2003, trovato in possesso di 65 grammi lordi di cocaina. Il ragazzo, giunto in città a bordo di un autobus, veniva posto sotto osservazione dagli uomini della narcotici. Una volta accortosi di essere nel mirino degli agenti, il giovane ha cercato di far perdere le proprie tracce infilandosi nei vicoli del centro cittadino, senza però riuscirci. Nel frattempo, prima di essere raggiunto dai poliziotti<!–taglia –≥, si è liberato della sostanza di cui era in possesso. Gli agenti, però, testimoni della scena, hanno provveduto al controllo del minore, così come a recuperare l’involucro che aveva gettato, che conteneva 65 grammi di cocaina. Il ragazzo è stato dunque tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria. «Durante l’udienza di convalida – hanno fatto sapere in una nota dalla questura – ritenute sussistenti le esigenze cautelari rappresentate dal concerto pericolo di reiterazione di reati della stessa specie, tenuto conto della condotta e del quantitativo di droga rinvenuto in suo possesso, è stata disposta l’applicazione della misura cautelare del collocamento in comunità al fine di recuperarlo». Dalla questura hanno ancora fatto sapere che «l’episodio, purtroppo, fa registrare il sempre più frequente coinvolgimento di minorenni nello spaccio e nel consumo di droga, spesso mossi dall’errata covinzione della loro non imputabilità e forse non pienamente consapevoli delle conseguenze deleterie che il loro uso provocano sul piano psichico e somatico». 

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

albertella