Aggiornato al 24 Luglio 2024

Salsicce con l’ago gettate nel prato di una casa di Domo: erano per il cane, salvato in tempo dalla padrona

Rosita, detta Rosi, è una splendida border collie socievole e vivace a cui piace correre e giocare. Non è consapevole del grave pericolo che ha corso nei giorni scorsi. Avverte forse la tensione che la sua padrona ora ha nel lasciarla da sola nel giardino di casa, una piccola casetta nella zona di via Einaudi, una strada dietro alla Coop di via Cassino, poco dopo la rotonda che porta a Bognanco. Già, perché nei giorni scorsi, con un gesto vigliacco e incivile, qualcuno ha tentato di uccidere la povera Rosi in un modo atroce, dandole da mangiare delle piccole salsicce che contenevano al loro interno l’ago di una siringa. Solo il caso ha voluto che la sua padrona, ancora sotto choc per l’accaduto, si accorgesse per tempo dei bocconi. «Quando ho visto l’ago che spuntava mi sono sentita gelare il sangue» racconta la donna. Nel prato c’erano tre di questi salamini e da uno si intravedeva qualcosa di sospetto. Per puro caso la padrona è arrivata prima che Rosita potesse mangiarseli: «Le avrebbero provocato una morte atroce». Ora la donna ha deciso di presentare una denuncia alla Polizia locale. «Non ho davvero idea di chi abbia potuto compiere un gesto simile – spiega – non abbiamo avuto mai problemi con nessuno. Tempo fa c’era stata una segnalazione molto cordiale da un vicino, ma la cosa si era risolta in modo amichevole». Potrebbe anche essere che chi ha gettato le polpette non aveva preso di mira la povera Rosita in particolare, ma che sia qualcuno che si diverte a fare scherzi atroci. «Per questo ho deciso – spiega la donna – di denunciare pubblicamente l’accaduto». Difficile (ma non impossibile) che le tante telecamere sparse in città abbiano filmato qualcosa. Nel frattempo Rosita, inconsapevole del trambusto sorto intorno a lei, la sera è “costretta” a dormire in casa e durante il giorno, quando va in giardino, è sorvegliata a vista dalla padrona.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

vigili-del-fuoco-a-baceno-per-soccorso-donna-copia