Aggiornato al 22 Giugno 2024

Evasione, la Guardia di finanza di Borgomanero sequestra oltre 800mila euro

La Guardia di finanza di Borgomanero, a seguito di un’articolata indagine coordinata dalla Procura di Verbania, ha eseguito un sequestro preventivo (disposto dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Verbania) di 814.665,13 euro nei confronti di due persone. Dalle indagini è emerso che a fronte di un debito con l’Erario di oltre 800mila euro derivante da evasione fiscale, i due hanno effettuato diverse operazioni per sottrarsi al pagamento delle imposte. In particolare la Guardia di finanza ha rilevato la sistematica volontà degli indagati di “spogliarsi” dei propri beni tramite varie modalità d’azione, dalla stipula di due contratti d’affitto d’azienda a canoni irrisori (i cui corrispettivi pattuiti per l’acquisizione definitiva degli asset aziendali risultavano sproporzionati rispetto al valore reale) ad una fittizia separazione coniugale con la quale l’indagato ha “liquidato” la moglie con il trasferimento di quote societarie, oltre alla cessione di beni immobili sperperati in beni di lusso (come l’acquisto di oltre una decina di orologi Rolex e bracciali) o comunque fatti sparire in diverse modalità.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240622-WA0001