Aggiornato al 13 Giugno 2024

Truffe delle assicurazioni, anche un cusiano coinvolto

Una vera e propria banda specializzata nelle “truffe delle assicurazioni” è stata smantellata dai Carabinieri di Gravellona Toce. A comporla erano otto persone, tutte residenti in Campania, che sono state denunciate per una truffa messa a segno ai danni di un cusiano, che si è visto sottrarre circa 5mila euro. La vittima del raggiro ha spiegato ai militari che qualche giorno prima aveva provocato un banale incidente stradale e per questo motivo il premio assicurativo era salito notevolmente. A quel punto ha cercato online un’assicurazione più conveniente, imbattendosi sul sito di un’apparente compagnia che proponeva prezzi estremamente vantaggiosi. L’uomo ha così contattato il numero di cellulare riportato al quale ha risposto una donna, che gli ha indicato le modalità per attivare la polizia. Prima avrebbe dovuto versare del denaro come una sorta di cauzione su varie prepagate, con la rassicurazione che l’avrebbe riavuto dopo una settimana e che poi la copertura assicurativa sarebbe stata attivata. L’uomo ha accettato l’offerta eseguendo un primo versamento su una Postapay. Da lì è arrivata la richiesta di un secondo versamento su un’altra carta e, dopo che l’applicazione della banca si era bloccata, la vittima del raggiro ha cercato di prelevare al bancomat per procedere anche con un terzo pagamento, bloccato per mancanza di denaro sul conto. I Carabinieri di Gravellona Toce sono riusciti a ricostruire l’identità dei truffatori e a denunciarli.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

albertella