Aggiornato al 28 Febbraio 2024

La Polizia impegnata contro le truffe. Individuati gli autori di due raggiri ai danni di un 28enne e un’84enne

Due uomini di 73 e 44 anni di Latina, padre e figlio, ed un 37enne residente a Borgomanero sono stati denunciati dalla Polizia per truffa, in due diversi episodi. I due uomini di Latina sono risultati i responsabili di una truffa compiuta ai danni di un ragazzo di 28 anni di Bée, che si era presentato alla questura di Verbania per denunciare di non aver mai ricevuto i pezzi di ricambio per la sua Smart per i quali si era accordato per un acquisto online. Dopo aver concluso l’accordo telefonicamente il giovane ha versato il denaro su una Postepay indicata ma il materiale non gli è mai arrivato. La Squadra Mobile è risalita alla coppia di truffatori, uno si occupava delle trattative telefoniche e l’altro forniva la carta prepagata sul quale incassare le cifre stabilite. Un’omegnese di 84 anni è stata invece la vittima della truffa ideata da un 37enne di Borgomanero. Le indagini sono partite a seguito di una richiesta di assistenza tecnica per la caldaia. Si è presentato un tecnico che dopo averle comunicato il preventivo per la riparazione chiedeva anche di effettuare una ricarica su una carta prepagata per l’acquisto dei pezzi. Dopo il pagamento, però, l’uomo è sparito, ma è stato rintracciato dalla Squadra Mobile e denunciato.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

foto-incendio-appartamento-per-sito