Aggiornato al 13 Giugno 2024

Gianni Morandi si dimette dalla presidenza della Rappresentanza dei sindaci dell’Asl Vco: “Sugli ospedali scelte sbagliate della Regione”

Gianni Morandi si dimette dalla presidenza della Rappresentanza e della Conferenza dei sindaci dell’Asl Vco. Il giorno dopo il voto del consiglio regionale, che ha bocciato definitivamente l’ipotesi di un ospedale nuovo e unico e ha detto sì alla ristrutturazione del Castelli e del San Biagio, il primo cittadino di Gravellona ha annunciato la rinuncia all’incarico di guida dell’organo dei sindaci chiamato ad esprimersi in materia di sanità. “Per la prima volta in quattro anni è stato fatto un atto deliberativo che interrompe il percorso per l’ospedale unico e avvia un lunghissimo percorso che non porterà a nulla. Non voglio essere complice di quella che considero una strategia sbagliata dettata solo da equilibri politici utili alle prossime elezioni regionali – ha scritto Morandi nella lettera indirizzata alla direzione dell’Asl Vco -. Che sia una scelta sbagliata lo sanno quasi tutti, il presidente Cirio per primo, e tutti sanno che non porterà a nulla ma pur di evitare una crisi di governo regionale sia il presidente che l’assessore alla Sanità hanno preferito lavarsene le mani e lasciare che prevalesse il tentativo di far finta di accontentare tutti, spalmando una valanga di milioni per comprare un po’ di consenso. Sono molto amareggiato per la deriva del sistema sanitario del nostro territorio, che rischia di riaprire la stagione degli scontri fra un ospedale e l’altro per avere questo o quel reparto, per salvare l’uno o l’altro Dea, provocando nuovi possibili contrasti fra territori”.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

albertella