Aggiornato al 16 Giugno 2024

Il segretario della Lega Marchesa Grandi al sindaco Berio: «Non sperperi le risorse del bilancio»

E’ arrivato dal segretario della Lega Salvini Cusio, Paolo Marchesa Grandi, il messaggio al primo cittadino di Omegna, Daniele Berio, in merito alla sanità locale: «Dopo il ricorso presentato dal Comune di Omegna contro la delibera regionale che ha messo nero su bianco l’atto di indirizzo per la ristrutturazione totale degli ospedali di Verbania e Domodossola grazie a 200 milioni a fondo perduto dallo Stato, al “civico” Berio suggerisco di non sperperare le poche risorse del bilancio per occuparsi di atti amministrativi legittimi, mi riferisco alla delibera regionale in materia di sanità, che non gli competono strettamente». Ancora il segretario della Lega: «Gli ricordo poi che l’attuale giunta piemontese a trazione Lega, oltre che salvare la Provincia del Vco con la legge sui canoni idrici, ha stabilizzato definitivamente, dopo anni di promesse mai mantenute, il Centro ortopedico di quadrante, fiore all’occhiello della sanità piemontese, nato nel 2003 per salvare l’allora Madonna del Popolo in fase di chiusura. Oggi il Coq rappresenta un punto di riferimento imprescindibile non solo per gli omegnesi, un presidio che se fosse sorto l’ospedale unico baricentrico avremmo rischiato di perdere, così come la sede e gli uffici dell’Asl Vco. La Lega difende i propri ospedali e la sanità territoriale. Al “civico” Berio, che di civico ha ben poco assai, anche se nelle ultime due tornate elettorali così si è presentato – chiude la nota – consigliamo di dare meno peso alle sirene propagandistiche e partitiche e di prestare maggiore attenzione agli atti amministrativi che gli competono e al bene della città».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

giugno-domese