Aggiornato al 26 Febbraio 2024

Coppia intossicata da monossido di carbonio, morto un ottantenne, la moglie in camera iperbarica

Intorno alle 13 di oggi, sabato, in un’abitazione della frazione Pisogno di Miasino si è consumata una tragedia. Un 80enne che viveva nella casa da circa cinque anni, probabilmente per controllare un mal funzionamento si è recato nel locale caldaia che era saturo di monossido di carbonio. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare, molto probabilmente ne ha respirato tanto da svenire e trovare la morte. La moglie, nel frattempo, non vedendolo rientrare in casa si è recata anche lei nel locale caldaia, ma nonostante si sia sentita male è riuscita ad allertare i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco per mettere in sicurezza l’area, così come un’ambulanza che ha portato immediatamente la donna all’ospedale, dove poi è stata trasferita nella camera iperbarica. Pare sia fuori pericolo, ma la notizia non ha trovato conferme ufficiali.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

nuovo-asilo
norma-bianchi