Aggiornato al 17 Luglio 2024

Il segretario provinciale di FdI Titoli ha lasciato il partito per costruire una civica in appoggio ad Allbertella sindaco di Verbania

Nuovo colpo di scena nella corsa a sindaco di Verbania: Davide Titoli, segretario provinciale di Fratelli d’Italia, ha lasciato il partito e ha scelto di costruire una lista civica in appoggio a Giandomenico Albertella, che proseguirà nella propria corsa per diventare sindaco con la lista Verbania Futura. «Quella di Albertella è una candidatura che non è nata nei palazzi romani, ma nel tessuto civico di Verbania Futura. C’è stata mancanza di rispetto per la città, dal retrogusto masochista, poiché a Biella e Vercelli il centrodestra avrebbe comunque potuto giocarsi la partita. Mentre a Verbania se togli dall’equazione Albertella, la sconfitta è certa. Tanto che alcuni parlamentari sono consci che al ballottaggio andrà Giandomenico, piuttosto del centrodestra» dice Titoli. «Vinceremo come feci a Cannobio: contro tutti i partiti, ma con i cittadini. E renderemo a Verbania quello che merita» aggiunge Albertella. Titoli parla chiaramente di tradimento: «Un tradimento dei valori prima di tutto di Fratelli d’Italia. Il mio era il partito del “noi non tradiamo”, non tradiamo i valori, non tradiamo la parola data, non tradiamo la cittadinanza. Ma il centrodestra ha tradito, se stesso e le promesse agli elettori. Ha tradito la buona politica, ha scelto le carte bollate, i giochi di poltrone, gli scambi di bandierine. Giorgia Meloni diceva: “Io credo ancora che la parola data sia un valore. Credo che rispettare gli impegni presi sia fondamentale e lo dimostreremo”. Invece oggi il centrodestra che non tradisce è a questo tavolo» conclude Titoli. (Nella foto Titoli, Albertella e Silvano Boroli, già senatore di Forza Italia nella XII legislatura).

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

santanche-1