Aggiornato al 12 Luglio 2024

Un uomo in mezzo al lago viene recuperato dalla Guardia Costiera e dai Vigili del fuoco

Erano le 6.13 di ieri, domenica, quando alla sala operativa della Guardia Costiera Lago Maggiore è arrivata una chiamata con la richiesta di soccorso. Un cittadino avvisava della presenza di un uomo nel lago, che però non riusciva a vedere, che chiedeva aiuto nelle vicinanze del camping Isolino. Il battello veloce GCA 96 della Guardia Costiera si è subito diretto sul posto, mentre la sala operativa comunicava con i vigili del fuoco di Verbania. Una volta arrivato nello specchio d’acqua in questione, il GCA 96 ha recuperato l’uomo, che si trovava a 200 metri dalla riva aggrappato ad un tronco. E’ poi stato trasportato al pontile del camping dove l’hanno preso in cura i soccorritori della Squadra Nautica 118, con il supporto dei vigili del fuoco di Verbania, per poi trasferirlo all’ospedale Castelli di Pallanza a causa dello stato di ipotermia in cui si trovava. Sono in corso gli accertamenti per conoscere le cause che hanno portato in acqua senza indossare le necessarie dotazioni.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240712-WA0009-1