Aggiornato al 19 Luglio 2024

Il “viaggio” di De Petri tra storia e tradizioni

La 50ª raccolta che in vent’anni di ricerche il domese Umberto De Petri, guida escursionistica, amante dell’arte, della storia, della musica e delle tante cose belle delle nostre valli, dedica agli abitati ossolani ha come oggetto le cronache di Crevola e Preglia dal 1895 al 1928, al quale seguirà un secondo volume fino all’anno 1945 già in fase di preparazione. Il suo lavoro consiste nello sfogliare pagina per pagina le singole annate di diverse riviste storiche conservate alla biblioteca Contini e al collegio Mellerio Rosmini e quando trova la notizia che lo interessa la trascrive al computer. La sua prima pubblicazione aveva come oggetto Salecchio.

L’opera, impreziosita da diverse fotografie in bianco e nero e a colori, raccoglie momenti di vita quotidiana dove si susseguono nascite, funerali, nozze, inaugurazioni, onorificenze, le feste patronali, incidenti, atti di vandalismo, furti, risse, avvelenamenti da funghi, incendi di boschi, oltre alle vicende del comune e delle parrocchie; in pratica un affresco delle tante vicende quotidiane delle due comunità.

Davvero interessanti, solo per citarne alcune, il taglio di 48 piante di vite, il ritrovamento di due scheletri all’alpe Selva Secca nella zona del lago di Andromia di due alpini disertori, i lavori sul tratto della linea ferroviaria Domodossola-Iselle e la galleria di San Giovanni, la costruzione della carreggiabile per la stazione di Preglia, il deragliamento di un treno sempre in stazione, il monumento ed il parco della rimembranza in onore e a memoria dei crevolesi morti in guerra e l’inaugurazione dei gagliardetti degli alpini di Caddo e di Preglia.

L’autore, nel prologo, ringrazia i padri rosminiani ed il personale della biblioteca Contini per la gentilezza nel fornire i periodici da consultare. Esprime inoltre riconoscenza anche allo studio fotografico Pessina per le immagini concesse e al fotografo Marco De Giuli per la composizione dei testi con le foto.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

tir-fuori-carreggiata