Aggiornato al 12 Luglio 2024

40enne resta agganciata alla teleferica e muore dopo un volo di 100 metri

Grave incidente la mattina di oggi, giovedì, intono alle 11, a Calasca Castiglione, in località Porcareccia: una donna è morta precipitando da una teleferica per circa 100 metri. Secondo le prime ricostruzioni, riferiscono dal Soccorso alpino, la donna sarebbe rimasta agganciata al carrello di una teleferica da lavoro che conduce all’alpeggio di Drocala, prima di precipitare da un’altezza elevata. Si tratta di una turista, classe 1983, proveniente dalla provincia di Trento, di cui non sono state rese note le generalità.
Spiegano ancora dal Soccorso alpino: “Sul posto è stato inviato il Servizio regionale di Elisoccorso che ha sbarcato dal verricello dapprima il tecnico del Soccorso alpino e il medico dell’équipe, in seguito due squadre a terra composte da tecnico e sanitario, sempre del Soccorso alpino. Nel frattempo una decina di tecnici era giunta in loco via terra. È stato necessario addentrarsi all’interno del profondo vallone attraversato dalla teleferica, utilizzando manovre di corda per superare alcuni salti di roccia, prima di individuare la donna”. Il corpo senza vita della 40enne si trovava in un dirupo a un centinaio di metri sotto l’impianto e i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. La salma è stata recuperata dall’elicottero dei vigili del fuoco. Secondo quanto riferito dai Carabinieri, che hanno fornito il loro supporto, l’impianto è stato posto sotto sequestro dalla magistratura per verificare se siano state prese tutte le misure di sicurezza previste.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240712-WA0009-1