Articolo

30 settembre 2022 DOMODOSSOLA Arianna Parsi

Salta il primo treno del mattino per la Svizzera, i frontalieri occupano i binari

Cronaca Prima pagina

«A seguito della difficile situazione dei frontalieri ossolani diretti in Svizzera, che è esplosa questa mattina con una protesta sfociata nell’occupazione dei binari della stazione di Domodossola, mi sono immediatamente confrontato con i dirigenti delle ferrovie svizzere BLS e di RFI per trovare una soluzione duratura e risolutiva del perdurante problema di sovraffollamento dei treni» così, con una nota stampa, l’europarlamentare della Lega, di origini vigezzine, Alessandro Panza- . Questa mattina, infatti, 400 persone sono rimaste a piedi perché non è arrivato il primo treno del mattino, intorno alle 5, ed il secondo è arrivato col numerosi vagoni dimezzato, circa 200 posti per un totale di pendolari che si aggirava intorno alle 650 persone. Per questo i frontalieri hanno occupato i binari con una protesta destinata a crescere se non si troveranno soluzioni: questi problemi infatti non sono nuovi per chi tutti i giorni deve recarsi oltre confine per lavoro, partendo da Domodossola. Sul posto anche Polizia e Carabinieri.