Aggiornato al 14 Aprile 2024

Lavanderie, scoperti scarichi illeciti

Sono stati eseguiti dal Corpo Forestale dello Stato controlli a tappeto su tutte le lavanderie a secco in attività nella Provincia del Vco. Gli accertamenti hanno permesso di rilevare gravi irregolarità nello smaltimento dei rifiuti pericolosi prodotti da parte delle oltre venti imprese operanti sul territorio. Le inadempienze rilevate durante i controlli vanno dalla incompleta, irregolare od omessa tenuta del registro di carico e scarico dei rifiuti fino alla gestione illecita di rifiuti pericolosi. Presso alcune ditte mancava qualunque forma di tracciabilità delle sostanze tossiche, pertanto, il loro smaltimento è avvenuto in maniera totalmente illecita presumibilmente utilizzando il sistema fognario pubblico o abbandonando i rifiuti pericolosi nelle acque superficiali o sul suolo. Le sanzioni irrogate ammontano ad un importo totale superiore ai 10.000 euro mentre tre sono le ditte deferite all’autorità giudiziaria per i reati di gestione non autorizzata, abbandono e deposito incontrollato di rifiuti pericolosi. Le sostanze nocive non smaltite e rinvenute durante i controlli sono state poste sotto sequestro ad opera del personale dei Comandi Stazione di Crevoladossola e Baceno. Gli illeciti più gravi sono stati riscontrati nei Comuni di Baveno, Cannobio e Verbania.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

biblioteca-domo