Aggiornato al 27 Maggio 2024

Il Pd risponde picche alle larghe intese nel Vco

Il Partito Democratico del Vco chiude le porte a un salvataggio dell’amministrazione Nobili. “Prendiamo atto, come democratici del Vco – si legge in una nota della segretaria provinciale Antonella Trapani -, che il bilancio di previsione 2013 è palesemente irrispettoso delle norme di legge, come emerge dalla valutazione dei revisori dei conti, e ciò comporterebbe enormi responsabilità a carico del Presidente Nobili, dei membri della Giunta e dei Consiglieri che approvassero in queste condizioni il documento finanziario più importante dell’ente.
Documento di bilancio che a fronte di una passività di quasi due milioni di euro, a nostro avviso cela in realtà un buco molto superiore, vicino ai sette milioni, derivanti da crediti non esigibili dalla regione (ricordiamo ora con “ironia” le famose magliette 4-0 per Cota!). Buco che ricadrà pesantemente e drammaticamente sul nuovo ente che dovrebbe nascere nelle settimane prossime dalla riforma del ministro Delrio. Una freccia avvelenata che colpirà duramente questo territorio e chi lo dovrà amministrare”.

Si legge inoltre che l’assemblea Pd del Vco, denuncia “l’oltraggioso comportamento del presidente della provincia in queste ore che, pur di salvare la sua seggiola, ha confuso il senso di responsabilità del PD, volto a dare dignità agli ultimi atti della provincia, con la possibilità di rimanere ancora in sella a capo di una coalizione di larghe intese, telefonando ad esponenti del Pd per chiedere loro di entrare in giunta e ricevendo, ovviamente, secchi rifiuti”.

Oggi alle 15 conferenza stampa di Nobili. Alle 18 è convocato il conisglio per l’approvazione del bilancio, Nobili non avrà i numeri come mercoledì? Commissariamento sempre più probabile.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

croce-rossa-giornata-mondiale