Aggiornato al 20 Maggio 2024

11 milioni sconosciuti al Fisco

“Ricavi non dichiarati” per oltre 10 milioni di euro, “omesso versamento di Iva”, per oltre 2 milioni di euro e “occultamento o distruzione di documenti contabili” e “omessa dichiarazione dei redditi” sono le ipotesi di reato formulate dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Verbania, che al termine di un’articolata attività di polizia giudiziaria e ispettiva a carattere fiscale, hanno individuato un’evasione fiscale di considerevole entità, ottenuta attraverso il meccanismo della “frode carosello”.

In particolare – spiega una nota del comando provinciale – l risultato operativo ottenuto deriva dallo sviluppo di una precedente attività ispettiva svolta nei confronti di un’impresa della provincia di Verbania operante nel settore del commercio all’ingrosso di bevande alcoliche.

Le Fiamme Gialle hanno concluso due verifiche fiscali nei confronti di altrettante società piemontesi, operanti nel medesimo settore, riscontrando gravi violazioni tributarie.

L’attività ispettiva di carattere fiscale ha consentito di proporre per il recupero a tassazione di ricavi non dichiarati per 11.464.573,00 euro; una maggiore IVA dovuta per 2.067.688,00euro. L’amministratore delle due società è stato denunciato all’autorità giudiziaria

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240518-WA0002