Aggiornato al 20 Maggio 2024

Arrestati e condannati ladri di rame

Sono stati fermati nella tarda serata di lunedì 31 marzo per un controllo nel territorio di Mergozzo dai carabinieri della Compagnia di Verbania, che quando hanno visto che a bordo della loro auto avevano del materiale ramoso hanno deciso di approfondire per verificare se nella zona fosse stato appena commesso qualche furto di “oro rosso”. E così infatti era, perché si è scoperto che si trattava di grondaie che erano state rubate poco prima da uno stabile in disuso di Gignese.

Sono così scattate le manette per Demetrio Sizzia e Simone Micci, residenti il primo proprio a Gignese e il secondo nel Vergante: entrambi accusati di furto l’indomani mattina sono stati portati in tribunale a Verbania e processati per direttissima. Sizzia, che ha precedenti specifici, è stato condannato a un anno di reclusione, mentre Micci, nei confronti del quale sono ancora in corso accertamenti, a 8 mesi. Per tutti e due il giudice ha disposto al termine del processo la remissione in libertà.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240518-WA0002