Aggiornato al 21 Maggio 2024

Stalker arrestato a Verbania

Sono le prime ore del pomeriggio del 2 aprile, quando giunge al 113 una segnalazione per una lite in atto tra due persone a Verbania. Una volante della Questura velocemente si reca sul posto, dove una donna riferisce di essere stata avvicinata qualche minuto prima dall’ ex marito con fare minaccioso.

Inizia così il racconto dei quanto avvenuto tra una donna e l’ex marito separato, un 50enne di Varese. L’uomo le ha strappato con forza dalle mani il telefono cellulare poi alla vista dei poliziotti dapprima ha consegnato spontaneamente il telefono precedentemente sottratto alla donna, ma poi ha iniziato a inveire contro di lei, insultandola e tentando di colpirla con un pugno sulla testa.

I poliziotti l’hanno portato in Questura per gli accertamenti. In capo a T.A., queste le iniziali, risultava un ammonimento del Questore di Varese emesso l’anno precedente. Si riusciva successivamente a ricostruire, da parte dei poliziotti, sentendo varie testimonianze, lo stato di sudditanza psicologica nel quale si trovava l’ex moglie a causa delle continue angherie subite.

Per questi motivi, l’ex marito veniva arrestato per stalking e successivamente disposta la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex moglie.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240518-WA0002