Aggiornato al 27 Maggio 2024

Parco Val Grande, i nuovi confini

L’ingresso di Verbania nel Parco Nazionale della Val Grande è quasi compiuto. Il Commissario straordinario Michele Mazza nei giorni scorsi ha formalmente adottato la delibera che chiude, per ciò che riguarda la parte
di competenza comunale, l’iter avviato nel 2012.

I nuovi confini, sostanzialmente invariati rispetto
all’ultima revisione, vengono solo lievemente modificati accogliendo in parte due delle sei osservazioni presentate alla pubblicazione avvenuta in marzo.
Faranno parte del parco: il Motto di Unchio; tutto il Monterosso fino al torrente San Bernardino a est e fino a mezza costa a ovest (al di sopra di Pallanza e Suna); con l’inclusione del nucleo di antica formazione di Cavandone e del Canton Magistris a Fondotoce.

La parola – spiegano dal Comune – adesso passa, tramite l’ente parco che tira le fila burocratiche della pratica, al ministero dell’Ambiente, cui spetta il compito di emanare il decreto che aggiorna i confini. L’ingresso di Verbania
porterà a tredici il numero dei comuni aderenti: Aurano, Beura Cardezza, Caprezzo, Cossogno, Cursolo Orasso, Intragna, Malesco, Miazzina, Premosello Chiovenda, San Bernardino Verbano, Santa Maria Maggiore, Trontano e Vogogna.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

auto-cc-per-sito