Aggiornato al 27 Maggio 2024

Fabbrica di carta, presentazioni librarie

Libri, pesci, scrittori e tanto altro al 17° Salone del Libro a Villadossola, in corso da un paio di giorni presso il centro culturale La Fabbrica. Nella sala delle presentazioni si susseguono incontri, storie, scoperte, racconti: molti i libri presentati da autori ed editori, a dimostrazione che la Fabbrica di carta é ormai un appuntamento atteso, riconosciuto e ‘sfruttato’. Tutte le sere, alle ore 20, è in programma la proiezione di un film, dedicato ai luoghi e alle genti del territorio.

VITE PARTIGIANE di Paolo De Toni
Storie piccole, anche semplici, ma dal forte valore simbolico: le ha raccolte Paolo De Toni nel volume “Vite partigiane”, nato “dal sentimento forte di riconoscenza per le scelte che hanno fatto”. “I singoli episodi racchiudono un alto valore di senso come scelte di vita” ha sottolineato Mariagrazia Medali, presidente ANPI del Comitato provinciale VCO. Se ne é parlato alla Fabbrica di Carta, nel corso di un pomeriggio dedicato anche alla commemorazione del 25 aprile.

LA CORRIERA PER BACENO di Simone Merletti
Un grande amore per il Devero, frequentato fin da bambino, quando trascorreva l’estate in una vecchia baita, hanno spinto Simone Merletti ad ambientare “La corriera per Baceno” nell’ultimo comune che si incontra lungo la strada che sale al parco naturale. “Quasi tutti conoscono solo Devero – racconta l’autore -, ma é incredibile quante storie si possano nascondere anche tra le case e le strade di un paese di montagna come Baceno”. Presentato nel pomeriggio al Salone dell’editoria locale a Villadossola.

SETACCIO DI ANNA MENCARELLI
“Scrivo di cose umili, di cose di casa, di quelle cose che vengono prese poco in considerazione”: descrive così l’oggetto della sua scrittura Anna Mencarelli, autrice di Setaccio, raccolta di poesie e filastrocche illustrate dalla matita del marito Renzo Foglietta. Presentato al Salone del libro a Villadossola, nel pomeriggio.

LA LINEA DIAZ DI AGOSTINO RONCALLO
Dieci racconti, tutti ispirati a storie vere, per raccontare di linee di confine, reali o immaginarie. La linea Diaz di Agostino Roncallo é il primo titolo della collana “Il teatro della narrazione”, dedicata a una narrazione scritta, ma pensata per la piazza. Se ne é parlato alla Fabbrica di Carta, aperta fino al 4 maggio a Villadossola.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

auto-cc-per-sito