Aggiornato al 30 Maggio 2024

Botte e coltelli nelle vie di Intra

Ha picchiato un giovane e poi ne ha accoltellato un altro, finendo in manette. Notte di follia per un ventenne verbanese, Lorenzo Lomazzi, che già ubriaco ha cercato di entrare al pub O’Connors di Intra, venendo però respinto dagli addetti alla sicurezza.

Il giovene però non ha lasciato la zona si è messo a litigare con altri ragazzi che sostavano al di fuori del locale. Poi in un vicino parcheggio ne ha aggredito uno di loro, rompendogli un braccio. Si è poi allontanato, ma a poche centinaia di metri ha tirato prima due pugni in faccia (rompendogli due denti) e poi una coltellata sotto l’ascella a un altro giovane.
E’ poi stato bloccato dal rapido intervento dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile.

Per fortuna la ferita non è stata particolarmente grave, come hanno constatato i medici dell’ospedale Castelli, dove entrambi i ragazzi aggrediti sono stati portati. Il primo ne avrà per oltre un mese, il secondo per una ventina di giorni.

Lomazzi si trova ora ai domiciliari. Il suo nome è già noto alle cronache: ha diversi precedenti e due anni fa era stato coinvolto nella morte per overdose di un marocchino a Vogogna. Inoltre, non più tardi dello scorso maggio era stato protagonista di una “fuga” con la sua fidanzata, una ragazza di 17 anni la cui famiglia ne aveva denunciato la scomparsa.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL