Aggiornato al 27 Maggio 2024

Trovato cadavere escursionista disperso da mesi

Il corpo dell’escursionista straniero scomparso un paio di mesi fa mentre cercava di attraversare il confine da Cannobio a Brissago passando per il Limidario è stato ritrovato da un volontario del soccorso alpino in un burrone a circa 1.110 metri di altitudine. La salma è stata recuperato dagli svizzeri della Rega e poi messo a disposzione delel autorità italiane.

Lieto fine invece per un 31enne turista belga che ieri voleva scendere a nuoto il torrente Cannobino dal ponte di Cavaglio sino alla foce (a Cannobio). L’uomo dopo aver passato la notte all’addiaccio su una spiaggetta è stato recuperato dal soccorso alpino

E in tarda mattinata nuovo allarme per altri due escursionisti che mancano all’appello, ricerche tra Val Grande e valle Cannobina rese difficili dal forte vento.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

morandi-e-porini-per-sito