Aggiornato al 18 Aprile 2024

Colpo al cuore con una biglia

Nessun elemento di novità dall’autopsia sul corpo di Riccardo Lomazzi, il 24enne verbanese che – secondo quanto ricostruito dai carabinieri – si è tolto la vita nella notte tra domenica e lunedì sulla spiaggia dei Tre Ponti sparandosi con un’arma artigianale da lui costruita.

L’esame autoptico, eseguito questa mattina all’obitorio dell’ospedale Castelli, non avrebbe infatti portato alla luce elementi incompatibili con la ricostruzione degli inquirenti. In sostanza nessuna sorpresa, almeno dai primi accertamenti sul corpo del giovane. I risultati completi, comunque, si avranno tra qualche settimana.

Pare comunque confermato che la causa del decesso sia stato il colpo che Riccardo Lomazzi si è sparato nel petto e che avrebbe colpito gli organi interni, tra cui il cuore.
Quanto al proiettile, che era rimasto conficcato nel corpo e che pertanto non era stato ancora identificato, fonti ufficiali riferiscono che andranno fatti ancora accertamenti ma secondo indiscrezioni si tratterebbe di una biglia di metallo.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL
longoborghini-per-sito