Aggiornato al 18 Aprile 2024

Asl, in arrivo tre nuovi primari

Nei prossimi mesi l’Asl Vco assumerà 46 persone. Tante sono le procedure avviate. Si tratta dei primari di Ortopedia, Cardiologia e Oncologia, oltre ad altri 17 medici, 13 operatori socio-sanitari, 8 infermieri professionali, 2 tecnici di laboratori, 2 tecnici di radiologia e un’ostetrica. Andranno a rimpolpare un organico complessivo di 1763 addetti (di cui circa 250 amministrativi).
I dati sono stati forniti ieri in conferenza stampa dal direttore dell’Asl Vco Giovanni Caruso (presente anche il direttore del distretto di Omegna Bartolomeo Ficili).
E’ stata anche l’occasione per parlare del bilancio previsionale 2016 che dovrebbe chiudere con 293milioni e 191mila euro di ricavi (circa mezzo milione in meno per pareggiare i costi), sommati agli oneri finanziari il passivo finale dovrebbe arrivare a 7,826 milioni di euro. Un bilancio in gran parte blindato da risorse e parametri regionali.

EMODINAMICA
Si è ampiamente ripagata invece l’esperienza dell’Emodinamica al San Biagio, a fronte di un costo di circa un milione di euro, già nel 2014 fatturava 1,76 milioni di euro, cifra quest’anno quasi raggiunta nei soli primi sei mesi. E ormai circa il 50 per cento degli interventi di residenti nell’Asl vengono effettuati a Domodossola (con abbattimento della mobilità passiva). Ma al momento quella dell’emodinamica resta una sperimentazione, forte dei dati positivi in primavera Caruso spera di ottenere il via libera dalla Regione a proseguire e stabilizzare l’esperienza.

ACCESSI AL DEA
Solo il 7 per cento degli accessi ai Dea e pronto soccorso riguarda codici gialli o rossi, come nella media nazionale per il resto si tratta di codice verdi e per il 7-8 per cento di bianchi. Nel 2015 sono stati 30mila a Verbania, 24mila a Domodossola e 8.783 a Omegna. Il lunedì è il giorno statisticamente col maggior numero di accessi.

DOVE SI NASCE
Continua a diminuire il numero di nati da residenti in provincia ma continua ad aumentare la percentuale dei parti fuori provincia. Dai 1.415 nati nel 2006 si è passati ai 1043 del 2015. In compenso 8 anni fa il 75 per cento dei nuovi nati era in un ospedale del Vco, oggi è il 57,6%. Caruso ha però rassicurato che si continuerà a nascere sia a Domo che a Verbania e che si sta facendo una ricognizione per verificare di essere in grado di offrire la massima assistente alla gestante durante tutti i momenti nei quali viene a contatto con strutture dell’Asl Vco

SERVIZI TERRITORIALI
Nel frattempo tra gli obiettivi del 2016 vi è la riduzione dei tempi di attesa per alcune prestazioni specialistiche, la realizzazione delle aggregazioni tra medici di medicina generale e altre azioni dirette a una migliore informazione ai cittadini.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

longoborghini-per-sito