Aggiornato al 13 Aprile 2024

Sequestrata a Villa “discarica” non autorizzata

Nei giorni scorsi la polizia provinciale, coadiuvata dal Responsabile del Servizio Rifiuti e Bonifiche, ha posto sotto sequestro il terreno di un’impresa edile nelle vicinanze dell’uscita della superstrada.
“Gli agenti intervenuti sul luogo – spiega una nota della presidenza provinciale (nella foto la sede dell’ente) – hanno accertato uno stoccaggio di rifiuti perpetrato nel tempo senza alcuna autorizzazione. Sull’area di circa 5000 metri quadrati è stata riscontrata la presenza di rifiuti di vario genere compresi pericolosi, in parte legati all’attività edile, rifiuti da demolizione, già tombati con terriccio e in parte di provenienza ancora da accertare, per oltre un centinaio di metri cubi.
E’ stato disposto il sequestro preventivo con comunicazione della notizia di reato ed è stata applicata una sanzione per mancata compilazioni del registro di carico/scarico rifiuti e compilazione dei formulari di trasporto.
L’Arpa provvederà a eseguire campionamenti tecnici mentre sarà compito della Polizia Provinciale prescrivere le modalità di rimozione dei rifiuti e di bonifica dell’area che, se effettuata nel rispetto delle norme, dei tempi e delle procedure impartite, potrà commutare il reato penale con il pagamento di una sanzione amministrativa. Intanto il sequestro preventivo dell’area e dei rifiuti depositati è stato convalidato con una propria ordinanza dal Giudice delle Indagini Preliminari della Procura di Verbania”.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

biblioteca-domo