Aggiornato al 13 Aprile 2024

Canile di Verbania, il Tar dà ragione agli Amici degli animali

E’ arrivata all’ora di pranzo di oggi la sentenza del Tar che di fatto potrebbe riaprire la “partita” legata alla gestione del canile di Verbania. Il tribunale amministrativo ha di fatto dato ragione alla presidente degli Amici degli animali Loredana Brizio che nei mesi scorsi aveva fatto ricorso contro la determina comunale del 21 aprile 2015  – a firma della dirigente Aurora Martini – sull’avviso di gara per la gestione del canile in via Plusc a Pallanza. “Che quella determina fosse illegittima lo avevamo detto fin dall’inizio – commenta Brizio – e ora il tribunale ci ha dato ragione disponendo l’annullamento”. Ricordiamo che alla gara per la gestione del canile (dopo l’uscita della società Adigest) l’associazione Amici degli animali (che si è occupata del canile fino al 2014) pur avendo presentato un progetto di gestione non aveva potuto partecipare perché aperta soltanto alle cooperative sociali. Attualmente il canile è in mano alla cooperativa Il Sogno.

“Noi ricorreremo in appello e nel frattempo Il Sogno continuerà a gestire il canile. Poi si vedrà. Quello che posso aggiungere è che oggi il canile funziona e che una decisione a suo tempo andava presa per il bene della struttura, del servizio  e degli animali”. Così il sindaco di Verbania Silvia Marchionini commenta la sentenza del Tar.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

biblioteca-domo