Aggiornato al 18 Aprile 2024

Ciclista precipita nel lago e muore

Sirene e lampeggianti accesi, diversi mezzi di soccorso verso la Svizzera, barche dei vigili del fuoco e della guardia di finanza. Tutto è accaduto poco dopo le 12 nell’alto Verbano. Un gruppo di amici intenti a svolgere un giro in bici lungo il Lago Maggiore stavano rientrando verso casa quando, per cause al vaglio degli inquirenti, una gomma di una delle biciclette fora. Il ciclista per cause da appurare, ad una manciata di metri dal confine tra Italia e Svizzera perde dunque il controllo del mezzo e, saltata la barriera cade rovinosamente per quasi dodici metri lungo un muraglione a picco sul lago. Immediati i soccorsi, la bicicletta è rimasta impigliata in un cavo ma l’uomo è caduto. Vani purtroppo i soccorsi ed i tentativi del personale sanitario di salvare la vita all’uomo che è deceduto. Il magistrato è stato informato del decesso e sono in corso rilievi del caso. Dalle prime informazioni si tratterebbe di un ciclista di nazionalità elvetica, classe 1968, ma non vi sono ancora conferme sull’identità dell’uomo.

Fotogallery

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL
longoborghini-per-sito