Aggiornato al 22 Maggio 2024

Ospedale unico, fumata bianca

C’è soddisfazione da parte degli assessori della regione Piemonte Antonio Saitta alla Sanità e Aldo Reschigna al Bilancio, a seguito del sopralluogo con un elicottero nella località Piodacce a Ornavasso, l’area indicata nei mesi scorsi dalla rappresentanza dei sindaci del Vco, in cui far sorgere il nuovo ospedale unico. Al sopralluogo capeggiato dal sindaco Ornavassese Filippo Cigala Fulgosi, hanno partecipato il direttore generale dell’Asl Vco Giovanni Caruso, la delegazione della rappresentanza dei sindaci e i tecnici della Regione. «I terreni interessati dalla costruzione dell’ospedale sono aree adibite a pascolo e non hanno vincoli idrogeologici», ha fatto presente il sindaco che ha già dato incarico ai tecnici del Comune per apportare le modifiche necessarie al Prg. «Il Comune si farà carico delle spese legate all’accesso al paese e alla superstrada, attingendo dai profitti della centralina idroelettrica» ha proseguito. «Per evitare degli intoppi – ha osservato l’assessore Saitta -, è importante avere presto i dati del monitoraggio dell’Arpa sull’impatto ambientale. Per questo il dottor Caruso – ha proseguito l’assessore – terrà i contatti con i dirigenti che si occupano delle tematiche ospedaliere della Regione». All’assessore è anche piaciuta la scelta dell’area. Soddisfatto anche il vicepresidente della giunta Reschigna: «Grazie all’interessamento di molti privati, in un momento di difficoltà del bilancio regionale saranno realizzati 5 nuovi presidi ospedalieri dalla casa della salute di Novara all’ospedale unico del Vco». «Prossimo incontro come da cronoprogramma – hanno chiosato Reschigna e Saitta – sarà nel mese di luglio, in occasione della presentazione degli studi di fattibilità».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL