Aggiornato al 17 Aprile 2024

Cambio al vertice di Veneto Banca. Ambrosini presidente

Colpo di scena nella assemblea odierna di Veneto Banca. Per il rinnovo del Cda ha vinto la lista presentata dalle associazioni dei soci, superando quella che vedeva candidato il presidente uscente Pierluifi Bolla. Al suo posto andrà l’avvocato torinese Stefano Ambrosini la sua lista sostenuta dalle associazioni di soci ha ottenuto il 57,9% dei voti. In cda, come minoranza, entrano comunque lo stesso Bolla e l’attuale amministratore delegato Cristiano Carrus.
Per la lista di maggioranza entrano in cda, insieme ad Ambrosini, l’ex consigliere economico di Palazzo Chigi Carlotta De Franceschi (probabile vice presidente), Matteo Cavalcante (presidente dell’associazione ‘Per Veneto Banca’), Giovanni Schiavon (presidente dell’associazione ‘Azionisti Veneto Banca’), Roberto Nevoni, Dino Crivellari, Maria Cristina Bertellini, Laura Dalla Vecchia, Aldo Locatelli, Debora Cremasco, Fabio Bassan e Michele Padovani.
Su indicazione della Consob il cda dovrà riunirsi entro una settimana.
L’assemblea dei soci di Veneto Banca, riunita al PalaExpo di Marghera , ha approvato anche a maggioranza il bilancio 2015, chiusosi con una perdita di 882 milioni di euro. Ha votato a favore il 78% del capitale presente; sono invece il 6,67% i contrari, mentre gli astenuti sono stati il 12,75%. Non ha votato il 2,24% del capitale presente

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

intervento-vigili-del-fuoco-per-sito