Aggiornato al 17 Aprile 2024

Fumata bianca per l’ospedale di Omegna

Fumata bianca nell’incontro avvenuto ieri giovedì 5 maggio all’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte tra i rappresentanti della Direzione dell’Assessorato Sanità, del Centro Ortopedico di Quadrante e dell’Asl Vco per un confronto relativo all’individuazione delle caratteristiche per la stabilizzazione dell’ospedale omegnese e per definire le attività assegnate. Il risultato è un mantenimento sostanziale delle attività di ortopedia, il budget immutato e la trasformazione da day hospital ad ambulatoriale di altre specialità.

La nota congiunta diffuda afferma che “le attività ortopediche-riabilitative sia in regime di ricovero ordinario che in day hospital, sia le attività ambulatoriali dovranno essere sviluppate e incrementate considerando che, pur con la necessaria progressione temporale, esiste la possibilità di offrire un buon servizio che intercetti i numerosi cittadini piemontesi residenti nei territori di Novara, Biella, Vercelli e Verbano Cusio Ossola che scelgono tuttora strutture attive in territorio di altre Regioni.
L’attività di ricovero ordinario di medicina sarà orientata prevalentemente a sostenere l’attività ortopedica per i pazienti che necessitano di cure internistiche.
Le attività di day hospital saranno in parte mantenute, altre riconvertite in attività ambulatoriale e sarà inoltre considerata la possibilità di assorbimento nelle strutture ospedaliere dell’Asl Vco nel caso di condizioni che necessitano di interventi di integrazione pluriprofessionali.
Il budget complessivo di riferimento per l’attività di ricovero ordinario, day hospital e ambulatoriale del 2015, pari a € 22.000.000,00 viene confermato per il 2016, 2017 e 2018.
I posti letto connessi all’attività ortopedica-riabilitativa vengono incrementati a fronte di un limitato contenimento dei posti letto diurni.
E’ stato dato mandato ad un tavolo tecnico costituito dall’Asl Vco e dal Coqdi indicare nell’ambito del budget totale predefinito la suddivisione per specifiche aree e discipline; tale lavoro sarà concluso entro mercoledì 11 maggio ed inviato alla Regione per la valutazione conclusiva”.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

A26-per-sito