Aggiornato al 21 Giugno 2024

Strada chiusa, mancano i soldi per la messa in sicurezza

“Non abbiamo i soldi per poter intervenire” è stato laconico ieri pomeriggio il commento del presidente della provincia Stefano Costa nella sala consiliare del Comune delle valle Cannobina “bloccato” da un movimento al secondo tornante della strada provinciale 75 che porta al paese dalla strada valligiana che collega Cannobio a Malesco. Allo stato attuale al bivio per Falmenta un cartello segnala la situazione. Numerosi i residenti intervenuti nel pomeriggio all’incontro indetto per informare della situazione. La strada resta chiusa e percorribile solo per i residenti di fatto.
Il movimento che si è registrato sul secondo tornante è oggetto di valutazione. Di fatto si è creato un movimento in una porzione della sede stradale, a valle, che ha determinato il crearsi di alcune fessurazioni sulla sede stradale ed una situazione di pericolo. Alla riunione è intervenuto anche l’ingegner Mauro Proverbio caposettore della Provincia, il presidente Stefano Costa, Aldo Reschigna, i sindaci della valle Cannobina ed il presidente dell’Unione Giandomenico Albertella. Di fatto, anche se non di sua competenza, la Regione tramite Reschigna si attiverà tempestivamente già nei prossimi giorni per verificare la possibilità di un intervento sui versanti. Albertella ha fatto presente come di fatto la strada provinciale sia pronta per essere passata in carico ad Anas e diventare statale. Il presidente Costa ha fatto presente che vi è un accordo perchè questo accada quanto prima evidenziando che altre realtà, anche di altre province, non sono ancora pronte per il passaggio. “Siamo all’inizio dell’estate – ha commentato il sindaco Milani – la nostra gente vive in difficoltà questa situazione, anche se non è semplice spero che si possa trovare una soluzione tempestivamente”. L’intervento da porre in essere è particolarmente impegnativo e quantificato in un primo costo di circa centocinquanta-duecentomila euro. La strada che sale verso Falmenta si trova a strapiombo sulla strada, sempre provinciale, che serve l’intera vallata. Nei prossimi giorni sono previste precipitazioni e la situazione è costantemente monitorata. La strada che collega fondovalle all’abitato è stata realizzata nei primi anni venti del secolo scorso ed è l’unica via di collegamento carrozzabile da e per l’abitato di Falmenta e Crealla.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL