Aggiornato al 27 Maggio 2024

Spiaggia della Beata, contestata nuova gestione

La riapertura al pubblico della spiaggia della Beata Giovannina a Suna ha riaperto in questi giorni anche nuove polemiche legate alla decisione dell’amministrazione di concedere a privati (la famiglia Sonzogni del ristorante Scricciolo di Fondotoce) la realizzazione di un chiosco bar e di pontili e strutture per lo sci nautico.

«Il sindaco Marchionini ha assegnato illegittimamente la spiaggia della Beata Giovannina a due privati, in barba all’impegno preso in consiglio comunale. Per la seconda volta – commentano i consiglieri di minoranza Stefania Minore e Michael Immovilli – la spiaggia costata ben 360.000 euro viene scippata ai verbanesi per far sfrecciare i motoscafi di una scuola di sci nautico quindi di fatto l’area non sarà più balneabile. Se avevamo denunciato l’affitto irrisorio che pagava il precedente gestore cioè poco meno di 6.000 euro l’anno, i nuovi gestori previsti nell’atto di indirizzo del sindaco pagheranno ancora meno, solo 1.600 euro, sia per il chiosco che verrà gestito dal congiunto del gestore della scuola sportiva che per il noleggio del pontile per attraccare i motoscafi. Le determine sono la 967 e la 968, per le quali abbiamo presentata un istanza/esposto sia al Prefetto, per chiederne il tempestivo annullamento che alla Procura tramite la Guardia di Finanza».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

croce-rossa-giornata-mondiale