Aggiornato al 14 Giugno 2024

Trentunenne annega nel Verbano

Tragedia in Corso Europa ad Arona. E’ rimasto ghermito dai flutti un giovane di 31 anni, residente a Varese, ma originario della Costa d’Avorio, che è morto affogato. L’uomo, insieme ad un gruppo di coetanei, era giunto dalla vicina Lombardia per passare una domenica di riposo . Dopo aver giocato con degli amici, anche loro extracomunitari, a calcio nel “pratone” dell’area alla foce del Vevera ed avere utilizzato le panchine cyclette poste in Corso Europa, ha cercato refrigerio nelle vicine acque del lago. Il giovane si è gettato in acqua ed ha fatto alcune bracciate, ma poi ha chiesto aiuto, forse a causa anche di un malore, perché inghiottito dalla acqua che diventa subito profonda dopo pochi metri . Alcuni frequentatori della spiaggia hanno visto l’uomo finire in poco tempo inghiottito dai gorghi ed i compagni hanno dato l’allarme. Sul posto (intorno alle 18,30) sono giunti i vigili del fuoco, i volontari dell’AIB, la Croce Rossa con un’ambulanza ed un elicottero ed i Carabinieri che hanno iniziato a pattugliare lo spazio antistante la zona, ma del ragazzo nessuna traccia. Le ricerche sono proseguite fino alle 21 quando il giovane è stato recuperato ed il suo corpo, coperto da un telone, è stato deposto sulla battigia ed è stato successivamente prelevato da un furgone delle pompe funebri. Il tratto di lago dove il ragazzo si è gettato non è balneabile come tutta la spiaggia di Corso Europa.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

albertella