Aggiornato al 14 Giugno 2024

Lite in strada a Omegna, staccata a morsi la falange dell’anulare

Un giovane ubriaco che finisce fuori strada, litiga con un altro ragazzo di passaggio e si ritrova senza una falange di un dito. E c’è la fidanzata dell’avversario che afferma di essere stata lei la violenta moriscatrice. Il tutto a Omegna la notte di Capodanno. E’ quanto ricostruito dai Carabineri.
Un 27enne di Omegna, risultato poi con un tasso di 1,87 g/l, attorno all’1,30 del primo gennaio è finito con la sua Micra contro un muro in via San Fermo. Un 21enne moldavo, già noto alle forze dell’ordine, si è fermato per chiedere se avesse bisogno d’aiuto. Il 27enne ha reagito con violenza e alla fine della colluttazione che è seguita si è ritrovato senza la falange dell’unghia dell’anulare della mano destra. Il giorno seguente, la fidanzata del moldavo, una ventiduenne di origini ucraine, si è presentata dai carabinieri di Omegna dicendo di essere stata lei a staccare il pezzo di dito (che non si è più trovato nell’auto) con un morso. L’omegnese è stato ricoverato con lesioni giudicate guaribili in 15 giorni. Il 27enne è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, per gli altri due invece la denuncia per lesioni.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

albertella