Aggiornato al 23 Maggio 2024

Baveno, “fiancheggiava l’Isis”: condannata a 3 anni e 4 mesi

Tre anni e 4 mesi di reclusione è la sentenza di primo grado emessa ieri dal Tribunale di Milano nei confronti di Wafa Koraichi, la giovane mamma di origine marocchina residente a Baveno, a processo perché accusata di essere una fiancheggiatrice del terrorismo islamico, e in particolare di aver fatto da tramite tra alcuni aspiranti combattenti e il fratello, partito dalla provincia di Lecco con la moglie (italiana convertitasi all’Islam) e i suoi tre figli per unirsi alle milizie del califfato che combattono in Siria. I pm avevano chiesto una pena di tre anni, 6 mesi e 20 giorni. La sentenza è stata letta stamani poco dopo le 10, per Koraichi confermata la misura degli arresti domiciliari cui era stata ammessa la scorsa settimana.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

preparativi-per-G7