Aggiornato al 21 Maggio 2024

Fontaneto, 21enne muore per virus misterioso

FONTANETO D’AGOGNA – Una notizia che ha lasciato la comunità incredula. Enrico Azzini, 21 anni compiuto lo scorso agosto, è mancato improvvisamente alle prime luci del mattino di ieri, giovedì 21 dicembre. Tutto è accaduto in meno di due giorni. Il giovane fontanetese ha contratto un virus, di cui non si conosce ancora la natura, ma oggi verrà fatta l’autopsia, che gli ha fatto venire una febbre molto alta. Portato in prima battuta al pronto soccorso del Santissima Trinità di Borgomanero e stato poi trasferito al Maggiore di Novara dove è spirato.
Enrico, diplomatosi all’Itis di Borgomanero, lavorava a Cameri nell’assemblaggio dei tanto discussi F35.
Il giovane, definito da tutti come una persona timida e buona, lascia la sorella minore Elisa, mamma Anna, catechista ed estetista a Fontaneto e papà Giovanni, membro della Pro loco ed ex assessore comunale allo sport.
“Siamo tutti vicini alla sua famiglia per l’apporto dato alla nostra società nel corso degli anni. Quel tuo sorriso rimarrà stampato per sempre nei nostri cuori, ciao Enrico”, il commento dal direttivo dell’Anspi Fontaneto Calcio. Il sindaco di Fontaneto Maria Antonia Platini: “Se ne è andato uno dei nostri ragazzi, un giovane schivo, educato e rispettoso, un ragazzo dal cuore grande che sapeva farsi amare. In questi giorni le luci che ricordano il Natale saranno spente”.
Così la Casa di Paglia, luogo frequentato da Enrico, questa sera, venerdì 22 dicembre, rimarrà chiusa: “sono dei dolori troppo grandi per essere compresi e che ci toccano nel profondo – commentano dall’Associazione – la Casa di Paglia è stata anche la casa di Enrico. Siamo vicini alla famiglia, alla comunità e ai nostri ragazzi”.
 

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240518-WA0002