Aggiornato al 19 Giugno 2024

«Si attivino punti vaccinali mobili». E’ la proposta del sindaco di Quarna Sopra Augusto Quaretta

Punti vaccinali mobili a disposizione del territorio, sfruttabili anche e soprattutto per le piccole comunità, da allestire in collaborazione con la Protezione civile. E’ questa la proposta che il sindaco di Quarna Sopra, Augusto Quaretta, ha messo nero su bianco nella lettera che ha scritto alla direzione generale dell’Asl Vco «e condivisa dai sindaci dell’Unione montana valle Strona e Quarne» precisa Quaretta. «Apprezzando lo sforzo che l’Azienda sanitaria sta compiendo attraverso l’impegno, la professionalità e la disponibilità del personale coinvolto e condividendo gli obiettivi di cui abbiamo discusso anche durante l’ultima seduta della Rappresentanza, mi permetto di ritenere utile e per certi versi strategica l’opportunità di potersi avvalere di un’organizzazione “mobile” di uno o più punti vaccinali, che potrebbero contribuire significativamente al raggiungimento dei traguardi ipotizzati della campagna vaccinale nel nostro territorio – scrive Quaretta nella sua lettera -. Questa soluzione potrebbe rivelarsi valida per i piccoli centri, contenendo i disagi legati alla mobilità soprattutto delle persone anziane, fragili e sole e decongestionando l’immensa mole di lavoro nei centri vaccinali più grandi. Ho avuto modo di confrontarmi con i responsabili del coordinamento della Protezione civile del Vco che sarebbero pronti ed entusiasti di poter affrontare assieme la sfida di vaccinare la maggior parte della popolazione del Vco nell’arco di 2-3 mesi». Nella sua lettera Quaretta fa riferimento anche a test fatti proprio dalla Protezione civile in questi giorni per l’allestimento di un punto vaccinale mobile. «I responsabili del coordinamento avrebbero anche già individuato medici e personale infermieristico disponibile e pronto a collaborare – aggiunge il sindaco di Quarna Sopra -. Si sarebbe valutata una stima di massima che potrebbe garantire fino a 50 vaccinazioni al giorno. Come sindaco di una piccola realtà sarei davvero lieto di poter contare su un’iniziativa del genere e credo che l’idea e la disponibilità della Protezione civile locale debbano essere considerate un valore aggiunto da utilizzare».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

giancarlo-conte-ok