Aggiornato al 21 Febbraio 2024

Omegna, un 33enne minaccia di morte con un coltello prima gli avventori di un bar, poi l’ex moglie e i figli

Ha minacciato di morte con un coltello l’ex moglie ed i figli dopo aver fatto altrettanto anche con gli avventori di un bar nel quale era entrato. Per questo motivo i Carabinieri di Omegna ieri, mercoledì, poco prima di mezzanotte, hanno arrestato un uomo di 33 anni originario della città ma domiciliato fuori provincia, con le accuse di maltrattamenti in famiglia, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e minaccia aggravata. L’allarme è partito dalla dipendente di un bar di Omegna, che ha segnalato ai carabinieri la presenza nel locale di un uomo con atteggiamenti minacciosi e violenti. Alcuni testimoni hanno anche riportato che aveva esplicitamente detto di voler andare dalla moglie per accoltellarla, recandosi nell’appartamento della donna vicino al bar. All’arrivo dei militari l’uomo, in evidente stato di ebbrezza ed agitazione, ha cercato di fare resistenza, i militari sono riusciti però a disarmarlo togliendogli dalle mani un coltello con una lama di 20 centimetri. L’uomo era già stato protagonisti di altri episodi simili nei mesi precedenti nei confronti dell’ex moglie, che aveva presentato denuncia. Il 33enne è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

drone
andrea-amabile