Aggiornato al 24 Febbraio 2024

Buchi nei serramenti per forzare maniglie di porte e finestre per poi entrare a rubare. Diversi i colpi

Buchi nei serramenti per forzare le maniglie di porte e finestre, entrare, rubare e sparire. Hanno utilizzato questa tecnica i ladri che nel corso delle ultime settimane hanno realizzato o tentato di mettere a segno furti nel Verbano e nel Cusio. L’ultimo allarme in ordine cronologico è scattato la sera di lunedì 27 febbraio in una villa lungo la statale del Lago Maggiore tra Baveno e Stresa. I proprietari erano in casa e hanno sentito alcuni rumori in una stanza. Entrando non hanno però visto nessuno ma solo la finestra spalancata. I ladri avrebbero forato il serramento di una finestra e una volta dentro sono riusciti a portare via orologi e gioielli di valore, venendo però interrotti dall’arrivo dei proprietari allertati dai rumori. Polizia e carabinieri sono intervenuti e hanno avviato subito controlli, ricerche e posti di blocco nella zona e nei dintorni ma i ladri sono riusciti a far perdere le proprie tracce. Con la stessa dinamica una settimana prima si era verificato un altro tentativo di furto anche a Gravellona Toce. (Articolo completo sull’Eco Risveglio in edicola giovedì)

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

norma-bianchi