Aggiornato al 21 Febbraio 2024

Domodossola, ecco come si trasformerà il teatro Galletti

Si potrà ancora passeggiare sotto la prima fila di portici. All’altezza della seconda verranno posate delle vetrate: quello sarà l’ingresso del nuovo teatro Galletti. Led posati alla base delle colonne daranno il senso di profondità del colonnato all’interno. Superate le vetrate ci si troverà di fronte alla biglietteria, all’ascensore ed alle scale. Il palco al piano di sopra sarà ruotato di 180 gradi: darà sul retro dove oggi c’è la sede della Società operaia. Le finestre murate verranno quindi riaperte, gli spettatori potranno guardare la piazza dal foyer (il locale adiacente alla sala teatrale dove gli spettatori hanno la possibilità di intrattenersi prima e dopo lo spettacolo) e poi volgere lo sguardo sul sipario restaurato che la rappresenta. La platea avrà un’inclinazione importante, andrà a toccare quasi il livello della galleria. I posti saranno circa 200. Grazie all’ingegnere Marco Guatta, dell’Ufficio tecnico comunale di Domodossola, siamo in grado di raccontarvi come sarà alla fine del 2025 il teatro Galletti. La data è obbligata visto che il progetto, che era giacente al ministero tra i “finanziabili”, è stato ripescato, come successo per via Binda e via Marconi, per essere finanziato con i fondi del Pnrr. (Articolo completo su Eco Risveglio in edicola)

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

drone
andrea-amabile