Aggiornato al 24 Febbraio 2024

A 150 anni dalla morte di Gian Giacomo Galletti, Domodossola lo ricorda con una serie di iniziative

A 150 anni dalla morte, avvenuta a Parigi il 31 maggio 1873, a Domodossola sono iniziate le celebrazioni per ricordare Gian Giacomo Galletti, con iniziative a cura dell’associazione Petra, Domus in fabula e Pro loco. Martedì 23 si è tenuto il primo incontro con Igor Chierici, classe 1987, nato a Genova, diplomato in pianoforte al Conservatorio di Torino, attore, regista e musicista. I prossimi appuntamenti per le celebrazioni di Galletti sono in programma per mercoledì 31 maggio: alle 11 apertura del Famedio con all’interno il monumento funebre di Gian Giacomo Galletti (visitabile fino al 4 giugno); alle 21, nella sede della Soms, conferenza “Iconografia di Gian Giacomo Galletti”, relatore il curatore dei Musei civici, Federico Troletti. (Articolo completo su Eco Risveglio in edicola)

“Iconogr m.d.o.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

norma-bianchi