Aggiornato al 23 Settembre 2023

Incredulità a Maggiora e Cureggio per la morte di Pier Giorgio Benaglia, aveva 58 anni

Incredulità e sgomento a Maggiora e a Cureggio per l’improvvisa morte di Pier Giorgio Benaglia. Il fisioterapista di 58 anni, che da molto tempo aveva lo studio a Maggiora, prima nella centrale via Antonelli, e da qualche mese in piazza De Gasperis, si trovava in vacanza in Sardegna, sull’isola di La Maddalena, assieme alla nipotina di otto anni. Ieri, mercoledì,si era messo all’ombra di una scogliera alta non più di quattro metri che sovrasta la spiaggia di Abbatoggia quando, improvvisamente un masso di granito di grandi dimensioni si è staccato, schiacciandolo. Dopo essere stato estratto dai vigili del fuoco e soccorso dal personale del 118, è stato trasportato con l’elisoccorso all’ospedale di Olbia, dove è stato operato d’urgenza per un grave schiacciamento addominale, ma le sue condizioni sono apparse da subito disperate. È morto all’alba di oggi, giovedì, nel reparto di Rianimazione. La notizia si è presto diffusa a Maggiora, dove ha vissuto a lungo con la moglie e i figli, ma dopo la separazione si era trasferito nella vicina Cureggio. «È una disgrazia che lascia increduli e colpisce tutti a Maggiora dove era una persona molto conosciuta – commenta il sindaco, Roberto Balzano -. Sono circostanze che lasciano allibiti: un momento di svago si è trasformato in tragedia».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

viabilita-domo
IMG-FALL