Aggiornato al 17 Aprile 2024

Lo chef Cannavacciuolo all’evento gourmet in apertura di Domosofia

Non poteva mancare la pacca sulla spalla di Canavacciulo al sindaco Lucio Pizzi. E nemmeno la risposta del primo cittadino di Domodossola: «Chef, si è fatto male?». Clima disteso e informale nonostante la mise en place da cena di gala, all’appuntamento gourmet che ha aperto Domosofia. In via Rosmini a Domodossola, la sera di ieri, lunedì, prima il bagno di folla dello chef di Villa Crespi e di Masterchef («Ho registrato la stagione, se volete vi dico pure chi ha vinto» ha scherzato), poi il sontuoso menu cui hanno partecipato le eccellenze del territorio. Un lavoro di squadra tra Pro loco, che ad esempio ha messo i tavoli; parrocchia, che ha messo le sedie, e compagnia bella. Persino Cannavacciuolo ha avuto la battuta pronta: «C’è il prete, c’è il sindaco, manca solo il medico condotto». Che in realtà c’era, perché tra i convenuti non è mancato Davide Bonacci. Insomma, un paese coeso per il progetto “Una casa per tutti” della Parrocchia. E non è mancato il gossip legato alle ultime vicende che proprio la Parrocchia hanno visto protagonista.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

intervento-vigili-del-fuoco-per-sito