Aggiornato al 23 Maggio 2024

Montanti (Lega Salvini Vco): «Inaccettabile il silenzio del sindaco a palazzo Flaim»

«È inaccettabile il silenzio del sindaco a palazzo Flaim sul caso giudiziario del segretario comunale: siamo preoccupati per la città». Sono queste le parole del segretario provinciale della Lega Salvini Vco, Enrico Montani, dopo il consiglio comunale della sera di ieri, giovedì, dove la prima cittadina Silvia Marchionini ha deciso di non rispondere alle domande della minoranza sul caso della querela di Antonella Mollia contro di lei. «Rompiamo il silenzio perché non è accettabile che il sindaco di Verbania abbia relazionato alla sola giunta e non in consiglio, ovvero davanti all’organo che riunisce anche le opposizioni e che, soprattutto, rappresenta la città intera. Chiediamo, dunque, a Marchionini che faccia per quanto possibile chiarezza su un caso, quello giudiziario della segretaria comunale noto alle cronache nazionali, che suscita viva e palpabile preoccupazione tra i verbanesi. Il modo di agire del sindaco, va rimarcato, non fa bene a Verbania e merita un confronto a palazzo Flaim. La linea di difesa di sindaco e giunta non sta in piedi: qui gli attacchi politici non c’entrano proprio nulla. La segretaria comunale è stata scelta da Marchionini e nessuno di noi è così becero da provare soddisfazione quando un avversario politico finisce sulla graticola» è il commento di Montani.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

elisa-longo-borghini-per-sito