Aggiornato al 25 Giugno 2024

“Ricette facili”, arrestati dai carabinieri medico e dipendete delle Poste

Era la mattina di martedì 5 dicembre quando i Carabinieri della Sezione di Polizia giudiziaria, coordinati dalla procuratrice Olimpia Bossi, hanno eseguito due ordinanze di misure cautelari personali degli arresti domiciliari nei confronti di un medico di base, in servizio nella provincia di Verbania, ed un dipendente di Poste Italiane, in forze sempre nel capoluogo di provincia, emesse dal gip del Tribunale di Verbania, Mauro D’Urso. L’accusa per entrambi è di «rilascio e utilizzo di certificazioni mediche false – hanno fatto sapere dall’Arma – attestanti una malattia per giustificare l’assenza dal servizio. Assenza che per il dipendente delle Poste si protraeva da quasi due anni, quando in realtà, gestiva un bar intestato al figlio». “Ricette facili” è il nome dell’indagine, che ha permesso di evidenziare «ulteriori condotte criminose – hanno reso noto i Carabinieri – a carico di entrambi, quale quella di corruzione per aver compiuto atti contrari al proprio ufficio, avendo il medico ottenuto utilità in cambio del rilascio delle certificazioni mediche». Per quanto riguarda il dipendente delle Poste dovrà anche rispondere di truffa aggravata ai danni della sua amministrazione, «avendo ingiustamente percepito la retribuzione durante il periodo di falsa malattia». Vale ricordare che l’indagine è stata avviata dopo che a casa del dipendente delle Poste è stata rinvenuta numerosa corrispondenza non distribuita, ma anche a seguito di diverse segnalazioni in cui si evidenziava come l’uomo stesse gestendo tranquillamente un bar di Verbania, nonostante fosse in malattia, esercizio pubblico che era frequentato anche dal medico che gli rilasciava i certificati. «Gli accertamenti dei carabinieri – hanno concluso dall’Arma – continuano per verificare se vi siano ulteriori posizioni sospette di altri assistiti dallo stesso medico di base, che hanno ottenuto certificazioni di malattia».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

foto-per-sito-controlli-cc