Aggiornato al 24 Febbraio 2024

E’ morto l’artista Gilberto Carpo, aveva 89 anni. Mondo della cultura in lutto

Il mondo dell’arte è in lutto per la morte, avvenuta oggi, lunedì, dell’artista Gilberto Carpo. Era nato il 31 luglio del 1934 a Omegna e da sempre si era occupato di arte, imparando il mestiere direttamente negli studi di pittori e di scultori. All’attività di artista si era dedicato a tempo pieno a partire dal 1964, dopo varie esperienze lavorative. Le sue opere si trovano in diversi luoghi del territorio: come il monumento ai Caduti sul lavoro a Omegna, il grande murale di 40 metri quadrati di Varzo intitolato “L’abbandono delle terre”, un altro murale intitolato “Omaggio allo scalpellino” che si trova a Baveno, e ancora una sua opera l’aveva realizzata recentemente su un muro di Legro, frazione dipinta di Orta San Giulio. Il maestro Carpo aveva insegnato per anni all’Uni3 di Omegna, passando poi il testimone all’allieva Michela Mirici Cappa. La sua scomparsa lascia del dolore la moglie Vittoria, conosciuta da tutti come Bertilla, e i figli Luisella, Sabrina e Raimondo. Mercoledì 7 febbraio dalle 10 alle 15 il suo studio sarà aperto a tutti coloro che vorranno dare l’ultimo saluto al maestro Carpo. Alle 14.30 ci sarà un momento di raccoglimento durante il quale chi vorrà potrà ricordarlo. La salma verrà poi portata alla cremazione. 

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

norma-bianchi