Aggiornato al 20 Maggio 2024

Carabinieri impegnati sul territorio. Due gli arresti compiuti

Erano già stati processati e condannati, i due uomini tratti in arresto dai carabinieri nei giorni scorsi. Il primo, è stato arrestato il 3 aprile dagli uomini dell’Arma di Verbania perché nel 2021 era stato denunciato per spaccio e doveva scontare tre anni. Ora è trattenuto al carcere di Verbania. Il secondo è un 60enne residente nel Cusio e si trovava a casa quando è stato prelevato dai carabinieri per scontare una condanna a 10 mesi di reclusione per una tentata rapina commessa ad aprile 2013 a Casale Corte Cerro. La condanna era divenuta definitiva nel 2022. Il Tribunale di Sorveglianza di Torino aveva respinto l’istanza di misura alternativa al carcere. Anch’egli si trova nel carcere verbanese.

Per quanto riguarda i controlli del fine settimana, i carabinieri si sono focalizzati sulle auto in transito per le strade del Vco. Il bilancio vede due automobilisti denunciati per guida in stato di ebbrezza, uno per rifiuto di sottoporsi al test antidroga e tre persone trovate in possesso di stupefacenti per uso personale. Si tratta di un 46enne di Stresa, trovato anche in possesso di poco più di un grammo di cocaina, due automobilisti, uno di Omegna e uno Crevoladossola a cui sono state ritirate le patenti; un 57enne che a Carpugnino è stato fermato e sanzionato per la patente scaduta e in possesso di 4,3 grammi di hashish. Possesso di modiche quantità anche per un giovane omegnese e un 40enne di Crevoladossola. Gli uomini dell’Arma non riferiscono di quale locale si tratti, ma i Nas hanno controllato “un albergo in una rinomata località turistica dell’Ossola” a cui sono state comminate sanzioni amministrative per 4.500 euro per presunte carenze igieniche, inottemperanza di quanto previsto dal manuale di autocontrollo e per la mancanza di rintracciabilità di alcuni alimenti. Articolo completo su Eco Risveglio. (Foto di scena, auto dei carabinieri sul ponte a Villadossola).

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240518-WA0002